Progetto di mitigazione del rischio frana di Monterubiaglio

Intervento di mitigazione del rischio frana dell’abitato di Monterubiaglio. Le risorse investite saranno 900.00,00 euro e consentiranno la realizzazione di opere che sono state progettate dopo valutazioni in merito alla fattibilità tecnico economica insieme al miglior inserimento ambientale.

Martedi 31 luglio alle 18, presso l’Istituto San Giovanni Bosco di Monterubiaglio, si terrà un incontro volto a fornire il quadro di riferimento aggiornato sulla pericolosità per frane e dissesti idrogeologici del territorio di Monterubiaglio e sulle iniziative che da anni l’Amministrazione Comunale di Castel Viscardo ha intrapreso per mitigare tali fenomeni.

Verrà presentato il progetto di completamento funzionale dell’intervento di consolidamento del centro abitato di Monterubiaglio prossimo alla cantierizzazione. La presentazione aiuterà a promuovere il tema della salvaguardia, del rispetto e della prevenzione del nostro territorio, che, per la sua naturale conformazione orografica costituita da colline, fossati e crinali, è particolarmente vulnerabile a meccanismi franosi.

All’incontro parteciperà l’assessore regionale alla mobilità e trasporti Giuseppe Chianella, il direttore regionale al governo del territorio e paesaggio, protezione civile, infrastrutture e mobilità Diego Zurli, il responsabile del Dipartimento della Regione Umbria per il dissesto idrogeologico, il consolidamento dei versanti e degli abitati instabili Pierluigi Tamburi, il sindaco Daniele Longaroni, il responsabile dell’intervento Lorenzo Sterpa, l’ingegnere Daniele Baffo per conto di Studiobaffo Srl, società di ingegneria incaricata della progettazione.

Dopo una breve introduzione sul tema del dissesto idrogeologico del territorio verranno presentati i risultati delle campagne di indagine eseguite in sito nell’arco dell’ultimo anno, verranno descritte le criticità e le particolarità del versante di Monterubiaglio e gli interventi di mitigazione del rischio frana che si realizzeranno.

Si mostreranno i risultati attesi, i benefici raggiungibili per mezzo della prevenzione, il sistema di monitoraggio del territorio applicato all’utilizzo dei dati sperimentali e scientifici per l’integrazione funzionale della protezione e della sostenibilità ambientale. Il sindaco Daniele Longaroni ringrazia il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Umbria per la concessione del finanziamento del lavoro di consolidamento, le Sorelle Serve di Maria Riparatrice che ospiteranno l’incontro, i relatori e la partecipazione attiva della cittadinanza.

L’intervento di mitigazione del rischio idrogeologico in località Monterubiaglio – ricorda l’assessore regionale Chianella – trova finanziamento nelle risorse, pari a 2.380.000 euro, concesse alla Regione Umbria dal Governo per la realizzazione degli interventi di mitigazione del rischio frana interessante piccoli comuni montani, per favorire l’adattamento ai cambiamenti climatici, relativamente i comuni di Castel Viscardo e Parrano.

In particolare le risorse per il completamento del consolidamento del centro abitato di Monterubiaglio ammontano a 900.00 euro e consentiranno la realizzazione di opere che sono state progettate dopo valutazioni in merito alla fattibilità tecnico economica insieme al miglior inserimento ambientale. La stesura definitiva del progetto è risultato anche dal confronto tra i tecnici comunali, tecnici regionali e tecnici dell’ISPRA secondo un modus operandi virtuoso che ha visto, nel rispetto delle scelte dell’Ente Attuatore, una fattiva collaborazione di tutte le Amministrazioni coinvolte”.

Fonte : orvietonews.it

Facebook
GOOGLE
http://www.monterubiaglio.it/progetto-di-mitigazione-del-rischio-frana-di-monterubiaglio">
Twitter
INSTAGRAM